In questi giorni che sono fermo ai box per un problema a un ginocchio devo dire che ho “rosicato” e non poco, vedere il mio amico Vanni compiere una impresa fenomenale il 7 giugno scorso: partire da Bolzano per arrivare a Montegrotto Terme, percorrendo ben 235 km in sella alla sua e-bike Frisbee Special. Così gli ho chiesto di descrivere la sua avventura per pubblicarla su LiberSum.

Questo il suo racconto.

Ciao Silvio, ancor prima di partire, ho dovuto stimare quanta energia avrei usato per poter affrontare questo grande giro cicloturistico di 235 km che dividono Bolzano da Montegrotto, salendo da Sdruzzinà a passo Fittanze (14 km di salita) sui Monti Lessini. Come sempre in questi casi si va in abbondanza, per cui ho deciso di montare 2 batterie standard sul trave telaio e una batteria di scorta sul bauletto dietro.

Naturalmente ho sbagliato clamorosamente! Perché la terza batteria non mi è servita a nulla, anzi mi ha fatto solo sprecare energie per trasportarla. Vedi l’esperienza a cosa serve? Nelle borse laterali avevo anche un carica batterie speciale (che carica contemporaneamente le due batterie), così nella pausa pranzo fatta sui Lessini, dopo passo Fittanze, ho potuto caricare per 45 minuti.

Inoltre nelle borse laterali avevo attrezzi, vestiario, viveri, sul manubrio smartphone, luci ecc, per un peso complessivo di bici di 35 kg! Esagerata, ma questo lo capisci dopo.

Comunque dopo aver percorso i primi 100 km di strada pianeggiante, quasi tutta ciclabile da Bolzano (vedi ciclabile Claudia Augusta) e arrivati dopo il paese di Ala (TN), in località Sdruzzinà, inizia la salita per passo Fittanze. Bella strada asfaltata di nuovo, ma subito si impenna con pendenze dal 18% fino al 20% e non esagero!

Erano le 11.30 e faceva un caldo incredibile, la salita è lunga 14 km e tranne che per un piccolo pezzo di falsopiano, il resto è salita dura. Ero in compagnia di mio fratello Maurizio, con la sua bici da corsa muscolare, anche lui grande appassionato e “masochista”. Si è fatto tutto il percorso dietro di me in pianura e, purtroppo per lui, tutta la salita spingendo come un cane a 5 km orari nei punti più duri.

Io andavo avanti in salita e poi lo aspettavo facendo foto e spruzzandogli acqua come si fa con i professionisti, ma vedevo la sua sofferenza in faccia. Per me è stata una normale salita a 10/15 km orari senza sforzare troppo, con fermate frequenti, non mi sono neanche accorto della durezza, perché pensavo a “salvare il mio fratello”.

Arrivati in cima abbiamo fatto alcune foto, ci siamo infilati la giacca per una breve discesa e poi di nuovo salita, per fortuna più leggera. Abbiamo trovato un bel ristorantino per fare sosta, erano le 13.30. Piatto di pasta e un buon caffè, nel frattempo il caricabatterie per 45 minuti ha caricato un po’ di energia. Partenza in discesa, 30 km tutti su una valle ombreggiata e piena di profumi in questa stagione, ci ha condotti fino alla strada regionale in pianura a San Martino Buon Albergo (VR). Direzione Vicenza fino a San Bonifacio, poi direzione Lonigo, Orgiano, Ponte Barbarano, Bastia e infine Montegrotto.

Tutti 85 km piatti, tenendo una velocità costante il più possibile e controllando se avevo ancora energia, con sempre maggiore stupore, mi accorgevo che mi rimaneva costantemente un terzo di carica.

Dopo varie fermate nei paesi per bere, mi rendevo conto che non avrei avuto bisogno della batteria di scorta, la bici andava come una scheggia. Con la mia pedalata costante non ho consumato molta energia e mi ha permesso di fare i 235 km dell’intero giorno in circa 10 ore e 30 minuti, usando le due batterie con una carica di appena 45 minuti nella pausa pranzo.

Appena arrivati alle 18.30 a Montegrotto, ho controllato il livello delle batterie, avevo ancora un led di carica, per cui avrei potuto pedalare ancora! Grande soddisfazione, ma voglio dire che per la prima volta dopo anni che pedalo, ho potuto guardarmi attorno e salire pensando che sarebbe stato un piacere. Così è stato, un grande piacere che vi consiglio di provare.

La bicicletta a pedalata assistita della Frisbee, ha raggiunto un livello di efficienza molto alto che ti permette di affrontare qualsiasi strada.

Ti saluto e ti rimando alla prossima pedalata elettrica in libertà.

Vanni.

Per vedere l’itinerario completo, da Bolzano a Montegrotto in e-bike, clicca sulla mappa qui sotto.

Itinerario Vanni da Bolzano a Montegrotto