È da poco finito aprile, un mese ricco di festività che mi ha fatto perdere un po’ il ritmo di pedalate con la mia eBike! Ma nonostante le pause durante il mese, ho percorso 570 km, alcuni in solitaria, altri in compagnia dell’inseparabile Toni che dopo aver fatto una settimana di pedalate alle Canarie, è rientrato nella nostre strade dei Colli Euganei.

Inoltre proprio durante le feste Pasquali, ho avuto il piacere di fare un paio di uscite in compagnia dei fratelli Vasoni: Vanni e Maurizio. Visto che vivono a Bolzano, gli ho fatto scoprire nuovi percorsi nei Colli Euganei e nonostante siano abituati a sentieri dolomitici più lunghi e più impegnativi, hanno constatato, che se pur non troppo lunghe, le salite dei Colli Euganei ti mettono alla prova e ti obbligano a cambiare spesso il ritmo di pedalata.

A maggio ho già all’attivo 3 uscite e proprio quest’ultima è stata molto simpatica. Ho percorso 60 km in compagnia di mio figlio Federico. Lui è abituato a correre a piedi e oggi ha voluto rispolverare la sua vecchia MTB regalatagli circa 14 anni fa alla fine delle scuole medie.

È stato un giro tranquillo, però devo ammettere che in alcuni momenti la sua superiorità atletica si faceva sentire, per fortuna io con la mia inseparabile eBike riuscivo a tenerlo a bada.

Per gli amanti delle statistiche come me, un breve riepilogo dei primi 4 mesi dell’anno:

  • 43 uscite (sempre in eBike),
  • 3.222 km percorsi per una media ad uscita di 74 km,
  • 151 ore trascorse in eBike, una media per uscita di ore 3,50
  • 32.397m di dislivello positivo, una media di 753m a uscita

Mi auguro di mantenere questa media, perché l’obbiettivo di quest’anno è di percorrere almeno 9.000/10.000 km.

Alcune foto di questo periodo e quelle in compagnia di mio figlio Federico.