Nonostante in questi giorni siamo stati sommersi da abbondanti piogge, novembre era iniziato con due giorni festivi e pieni di sole! Con il senno di poi è stata un’occasione quasi unica per una sana pedalata in ebike.

Sabato 1 novembre sono partito in solitaria per fare il mio classico giro dei colli Euganei. A metà strada, tra i tanti ciclisti incontrati, ne trovo uno molto familiare: il mio amico Toni. Anche lui a divertirsi sulla sua due ruote da randonnée. Ovviamente abbiamo deciso di proseguire insieme percorrendo un totale di 87 km con 977 metri di dislivello e dandoci appuntamento per il giorno successivo.

Domenica 2 novembre dopo la tranquilla uscita del giorno precedente, Toni e io abbiamo deciso di affrontare un itinerario sterrato più adatto alle MTB, lui in sella alla sua MTB e io inforcando la mia ebike Dolomites, per conquistare la vetta del Monte Grande.

La salita di 4 km su fondo sterrato che porta alla cima del Monte Grande è parecchio impegnativa. Nonostante la distanza non sia ragguardevole, il tempo durante l’ascesa sembra fermarsi, infatti affrontando uno dopo l’altro i 14 tornanti caratterizzati dal fondo molto rovinato si ha quasi l’impressione di non arrivare mai in vetta. Finalmente giunti in cima, dove si trova la stazione meteorologica regionale, abbiamo fatto le foto di rito e ci siamo preparati per la discesa sul versante opposto.

Come la salita, abbiamo affrontato anche la discesa su strada sterrata con tratti molto tecnici. Alla fine dello sterrato ci siamo trovati sulla strada asfaltata con una biforcazione: a destra si va in cima al Monte della Madonna, a sinistra ci si dirige verso Teolo. Noi abbiamo svoltato a sinistra e dopo aver superato il centro di Teolo abbiamo ripreso a salire verso Castelnuovo, per poi proseguire verso Torreglia, Montegrotto e infine a casa.

Come noterete dal tracciato di Runtastic, c’è solo metà dell’itinerario, che si interrompe in prossimità del Monte Grande. Stranamente è già la seconda volta che mi capita in quelle zone, credo possa essere collegato con la forte concentrazione di antenne e dalla stazione meteorologica.

Comunque il giro è stato completato con 74 km e un dislivello stimato circa 1000 mt.

Questo l’itinerario di sabato 1 novembre

itinerario-colli-euganei-1-novembre

Questo, il mezzo itinerario di domenica 2 novembre

itinerario-colli-euganei-1-novembre