Cosa fanno una gravel, una MTB e una e-bike alla domenica mattina? Semplice, aspettano i loro “rider” per un giro in compagnia lungo l’anello ciclabile dei Colli Euganei.

La partenza è fissata per le 10.30 di domenica 29 gennaio sull’argine di Mezzavia. L’obiettivo è quello di percorrere l’itinerario cicloturistico contrassegnato dalla sigla E2 nel senso orario.

Ciclovia Anello dei Colli Euganei E2All’appuntamento ci sono puntuali: Silvio il triventenne, in sella alla sua e-bike; Riccardo poco più che trentenne, in sella alla sua MTB e Federico, neo-trentenne sulla sua nuova gravel.

Il terzetto, che può essere ribattezzato “Degan Team” (perché composto da mio papà Silvio, da mio fratello Riccardo e dal sottoscritto), si aspetta una giornata fredda, ma soleggiata. Nonostante le previsioni atmosferiche fossero di buon auspicio, il sole è coperto da una foschia velata che ne intorpidisce i raggi e sfuma il bel panorama collinare.

L’anello ciclabile dei Colli Euganei si snoda lungo strade asfaltate e sentieri sterrati. Tutte e tre le biciclette sono a proprio agio e non hanno alcun problema nel superare le poche asperità del terreno.

Gif anello colli euganei

Uno ad uno superiamo tutti i punti di interesse del percorso: il castello del Catajo, le mura di Monselice, il centro di Este. Prima di giungere a Lozzo Atestino, decidiamo di fare una piccola deviazione e invece di proseguire lungo la E2, ci dirigiamo verso il Castello di Valbona.

Dopo 5 km su un sentiero senza segnalazioni e qualche incrocio (sarebbe consigliato aggiungere un cartello per confermare la direzione), arriviamo all’affascinante castello. Ci concediamo un piccolo ristoro e scattiamo le foto di rito. Ripartiamo e dopo circa un chilometro, ci ricongiungiamo con l’anello dei Colli Euganei.

La nostra pedalata in famiglia prosegue attraverso Vò Vecchio e il mercato settimanale di Bastia di Rovolon (che si tiene ogni domenica). Finalmente i raggi del sole iniziano ad essere più intensi. Affrontiamo la salitina di via Monte Sereo e superiamo Treponti, Bresseo e San Daniele per poi concludere l’uscita domenicale dove era iniziata: a Mezzavia.

Il contachilometri alla fine ha segnato poco meno di 70 km, in un itinerario non eccessivamente impegnativo che si può affrontare in qualsiasi stagione dell’anno.

itinerario ciclovia anello dei Colli Euganei